Inspearit Sponsor PLATINUM

Le persone sono l’elemento fondante delle organizzazione e da queste partiamo quando accompagnamo i nostri Cliente nei loro percorsi di innovazione. Quotidianamente interagiamo con team e manager connettendoci con le persone, e non con i ruoli che agiscono, per supportarle nel loro lavoro pensando che siano l’ingrediente essenziale del cambiamento. Per questo inspearit ha accolto con piacere questa nuova iniziativa che mette le persone al centro ed ha deciso di contribuire al massimo alla sua buona riuscita diventandone Platinum Sponsor.

 
Inspearit Group è una società internazionale di management consulting, fondata nel 1989, con sedi a Roma, Milano, Parigi, Utrecht.
Affianchiamo i Clienti che vogliono essere efficaci e reattivi rispetto alla realtà sempre più complessa, con una formazione su misura, con servizi di consulenza e coaching di team ed individuale per massimizzare il valore generato.

Zupit Sponsor PLATINUM

Il core business di Zupit è lo sviluppo di software custom.
Ci piacciono le cose fatte bene, e siamo convinti che “fare bene un software” sia molto più di scrivere bene il codice. Il nostro lavoro inizia dall’affiancare il cliente nella definizione degli obiettivi del progetto, per capire “a cosa serve” e “come funziona”.
Sappiamo inoltre che le esigenze degli utenti del software spesso sono diverse da quanto il cliente stesso ha immaginato a inizio progetto, e sono destinate a mutare nel tempo.Per questi motivi applichiamo i principi delle metodologie Agili a tutto ciò che facciamo.Valori Crediamo fortemente nella trasparenza in tutti i rapporti, cerchiamo di interfacciarci con persone che vogliano crescere e migliorarsi come individui e come professionisti per creare qualcosa, anche se piccolo, di importante e di valore.
Ci piace fare il nostro lavoro e ci circondiamo di persone che sono appassionate di quello che fanno e che si divertono a farlo.
Diamo tanto valore al tempo, risorsa finita e democratica, cercando di ottimizzare e di sfruttare bene quello che abbiamo a disposizione e di lasciare più spazio possibile per tutta la sfera non lavorativa, dedicando intensamente solo 30 ore settimanali al lavoro e non chiedendo straordinari.
Vogliamo creare rapporti umani e non solo professionali, promuovendo attività e momenti di scambio e di crescita sia con i collaboratori che con i clienti anche al di fuori dei momenti lavorativi.È per tutti questi questi motivi, per quello che facciamo e il modo in cui vogliamo farlo, che crediamo che un evento come l’Agile People Day sia estremamente utile per provare a ragionare sulle sfide con cui ci confrontiamo quotidianamente.#apd20 #agilepeoplesday #peoplerise

Karim Riccardi

Karim Riccardi

Co Founder at 7 pixel S.r.l.

La Crisi Permanente

Dalla pratica alla teorizzazione e ritorno.

Un racconto, sotto forma di case study, di un modo di fare azienda che metta al centro l’uomo. Un racconto che, attingendo da altre discipline, potrà offrire spunti ma, soprattutto, l’occasione di porsi nuove domande.

Andrea Provaglio

Andrea Provaglio

Affianco aziende ed organizzazioni il cui business si basa sulla conoscenza e sull’innovazione (comprese aziende IT) a ripensare le proprie dinamiche organizzative, la loro struttura e mentalità, le loro pratiche e processi, così da permettere loro di fare business in modo più efficace nel 21mo secolo.

Lavoro a stretto contatto con dirigenti, proprietari, manager e team operativi, and svolgo una serie di diverse attività che possono comprendere coaching individuale e di team, consulenza su specifiche pratiche e, occasionalmente, formazione “on the job”.

Mi interessano particolarmente i temi della leadership distribuita e dell’auto-organizzazione in aziende basate sulla conoscenza, un tema che tocca tutta una seria di aspetti, tra cui: strutture organizzative non convenzionali, capacità di comunicazione individuale e collettiva, e “social skill”. Inoltre, da oltre 10 anni sono un praticante Agile con clienti sia in Italia che all’estero.

In oltre 20 anni di esperienza professionale, prima nel settore IT poi nell’Agile in senso più ampio, ho collaborato, in tre diversi continenti, con organizzazioni che vanno dalla FAO (Nazioni Unite) fino ad aziende o start-up piccole e dinamiche. Ho una vasta gamma di esperienza, sia nel settore privato che pubblico e con culture diverse.

TALK

Storie e miti di Agile Leadership

In un cambio culturale e organizzativo verso la Business Agility (cioè portare modelli adattivi di fare business in ogni funzione aziendale), il tema della leadership diventa imprescindibile e fondamentale. Questo perché, per definizione, chi è in posizione di leadership ha influenza sull’ambiente che lo/la circonda.
Nel mio lavoro, che è quello di accompagnare aziende verso modelli operativi e organizzativi contemporanei, mi trovo spesso (molto, troppo spesso) di fronte a: malintesi su cosa significa leadership in generale e specificatamente in contesti Agile; confusione tra management e leadership; incomprensioni sul significato di leadership orizzontale e servant leadership; resistenze di vario tipo ad introdurre modelli diversi, specialmente quando questo cambiamento sembra essere una minaccia al potere e ai privilegi “informali” acquisiti dal rango; immaturità sui concetti di self-awareness e personal responsibility.
È impossibile pensare di evolvere verso modelli nuovi senza affrontare, non con timore ma con curiosità, tutti questi temi. È altrettanto impossibile che una crescita in questa direzione avvenga senza il ruolo attivo della funzione HR che non solo è composta di persone, ma ha a sua volta la missione di favorire lo sviluppo di altre persone.
Quindi, quello di cui parlo in questa sessione sono esperienze vissute, consigli pratici e qualche riflessione “filosofica” che, mi auguro, possano essere utili a fare evolvere la propria realtà verso modelli contemporanei, come ho già visto accadere in altre aziende.

Guarda il talk di Andrea tenuto alla conferenza Agile Business Day 2019

Ilaria Buccioni Antonio Di Stefano

ILARIA BUCCIONI
Sono Ilaria Buccioni, appassionata nel facilitare ambienti di lavoro efficaci e funzionali, che basano il loro successo co-costruendolo con i propri membri. Dal 2001 lavoro come Formatrice, Consulente di processo, Executive coach. Esperta di Intelligenza Emotiva, sia nella parte di sviluppo sia nell’area della misurazione. Insieme ai colleghi di Peoplerise costruisco percorsi evolutivi per le persone nei loro ruoli e per le organizzazioni nelle quali lavorano.
Mi occupo di agilità con un focus particolare sugli aspetti che riguardano l’uomo e il contesto organizzativo dove si esprime. ICAgile Certified Professional – Agile Talent (ICP-TAL).
Sono docente del corso di laurea in “Teoria e Tecniche della Consulenza Organizzativa” – Università degli Studi di Siena.
Membro del board della T.G.I. University College (CT – USA).

ANTONIO DI STEFANO
Sono Antonio Di Stefano e ho una lunga esperienza come People VP in Board e Management organizzativi; progettazione e sviluppo di nuovi business; consulenza gestionale in progetti di engagement, leadership, cambiamento e trasformazione. Sono anche speaker su tematiche di People Management, Leadership Orizzontale e Paradigma Organizzativo Teal.

La mia esperienza:
• Facilitatore di sviluppo della leadership per Management e Board
• Consulente di Change e Transformation Management
• Sviluppatore e sostenitore di Team
• Leader orizzontale e ‘farmer’ della Teoria U
• Ospite di spazi in cui emergono nuove pratiche per gestire il nuovo

TALK

Agilità Vitale

Affinché l’insieme di pratiche, strutture e processi – ormai scontato e assunto – nel mondo agile non si annodi su se stesso, è necessario pensare a sistemi “operativi” umani che lo supportino e lo abilitino realmente.
Se, infatti, assumiamo che il modello sense & respond sia quello che favorisce l’agilità, allora il sense making individuale e collettivo diventa la premessa intorno alla quale esso ruota, come un kernel, a presidio dell’efficacia, della vitalità operativa e della connessione tra gli stakeholder nell’eco-sistema.
Stiamo proponendo una lettura inside-out di un percorso agile, che ha effetti fondamentali all’esterno; un percorso che non può essere affrontato con convinzioni oggettivistiche, ma che è in grado di generare comportamenti ed azioni che guardano veramente ad un futuro possibile.
In questo passaggio trova una sua specifica collocazione il potenziamento delle capacità, che determinano: il modo in cui le persone pensano, come trovano senso nelle situazioni complesse che le circondano, le credenze e i valori che determinano il loro sguardo sulla realtà, la capacità di avere prospettive diverse dalle proprie e di relazionarsi con gli altri per nutrire un sistema abilitato e potenziato. Nutrimento del proposito, del mindset e della cultura agile, tutte attenzioni abilitanti per un’agilità vitale.

Monica Bormetti

Monica Bormetti, psicologa e autrice di #Egophonia, gli smartphone fra noi e la vita (Hoepli). Nel 2017 fonda smartbreak.it, progetto con cui promuove un uso consapevole della tecnologia attraverso blog, interviste, organizzazione eventi e partecipazione a conferenze. Attualmente vive a Milano dove lavora come formatrice sul benessere digitale presso istituzioni e aziende aiutando le persone a trovare un equilibrio nel proprio uso dei dispositivi digitali.

Distraction hacking: usare il mindset agile per gestire le distrazioni digitali

Lavoriamo in contesti sempre più sfidanti per la nostra concentrazione. Le urgenze sono sempre dietro l’angolo e le distrazioni provenienti dal digitale aumentano sempre di più: mail, messaggi, social, news, ecc. In questo panorama il nostro cervello si adatta: creatività, attenzione e memoria sono alcune delle capacità cognitive che subiscono gli effetti dei continui stimoli provenienti dai nostri dispositivi. Come possiamo preservare le nostre capacità cognitive per essere più concentrati quando lo desideriamo? Come possiamo favorire intorno a noi un ambiente che ci aiuti a lavorare in modo focalizzato? Queste sono due delle domande che il talk vuole affrontare, proponendo delle riflessioni utili e pratiche per chi si occupa di persone al lavoro.

   Monica Bormetti

#people #wellfare

 Rivedi il talk di Monica alla conferenza Agile Business Day 2019